Whats Hot

           

27/12/16

I giocatori più pagati del mondo

Si tratta di una classifica che inevitabilmente subirà mutamenti continui, dal momento che i club cinesi in primis sembrano non voler più smettere di investire cifre folli per accaparrarsi i migliori calciatori del mondo. Fatto sta che attualmente la classifica dei 10 giocatori meglio stipendiati del mondo recita così:

1° Tevez 722mila euro a settimana (Shanghai Shenhua).
2° Lavezzi 575mila euro a settimana (Hebei China Fortune).
3° Oscar 476.758mila euro a settimana (Shanghai Sipg).
4° Cristiano Ronaldo 437mila euro a settimana (Real Madrid).
5° Messi 416mila euro a settimana (Barcellona).
6° Hulk 416mila euro a settimana (Shanghai Sipg).
7° Bale 375mila euro a settimana (Real Madrid).
8° Neymar 354mila euro a settimana (Barcellona).
9° Graziano Pellè 316mila euro a settimana (Shandong Luneng).
10° Wayne Rooney 305mila euro a settimana (Manchester United).

La serie A, come si può vedere, è del tutto assente.

22/12/16

Il portiere che copriva la porta meglio di tutti

William "Fatty" Foulke è stato un portiere leggendario, ancora adesso ben ricordato in Inghilterra per la sua impressionante stazza: 188 centimetri di altezza per circa 150 chili di peso. Si narra che nel corso di una partita, nel tentativo di deviare un pallone che spioveva pericolosamente dalle sue parti, colpì la traversa spezzandola in due. Immaginiamo allora cosa poteva significare entrare in contrasto con lui. La sua figura era così imponente ed anomala rispetto a quella dei suoi colleghi da scatenare spesso la becera fantasia dei tifosi avversari, che si divertivano a sfottere questo gigante con un coro che diceva più o meno così:


Who ate all the pies?  (Chi ha mangiato tutte le torte? )
Who ate all the pies?  (Chi ha mangiato tutte le torte? )
You fat bastard, (Tu, ciccione bastardo!)
You fat bastard, (Tu, ciccione bastardo!)
You ate all the pies! (Tu hai mangiato tutte le torte!).

Un personaggio unico, purtroppo morto prematuramente, a poco più di 40 anni. Giocò fra la fine dell'800 e gli inizi del '900 nel Chelsea, nello Sheffield Utd e nel Bradford. Esuberanza fisica a parte, le cronache del tempo confermano che fra i pali William "Fatty" Foulke era proprio bravo.

29/11/16

Dovevano spaccare il mondo

Sembravano essere dei pezzi grossi del mercato, nomi importanti, alti-sonanti, ma di sonante c'è solo la moneta con cui sono stati pagati. Kondogbia e Gabigol finora hanno deluso per motivi diversi: il primo ha giocato quasi sempre male, facendo cadere nel ridicolo chi osava paragonarlo addirittura a Pogba; il secondo, invece, il campo lo ha visto assai poco, per non dire quasi mai. Nessuno sa spiegarsi bene il motivo di questi due flop, ma e probabile che ci sia di mezzo molta responsabilità di De Boer e Pioli. Fatto sta che entrambi i giocatori sembrano prossimi ai saluti: su Kondobia c'è il Chelsea che sarebbe pronto a una super offerta, e anche Gabigol andrà quasi certamente via in prestito a gennaio, potrebbe perfino tornare al Santos, dove per due volte ha conquistato il campionato Paulista.

23/11/16

Black Friday Weekend: gli sconti maggiori!

Sono moltissime e tutte interessanti le super offerte disponibili su Amazon in questa che è la settimana del Black Friday. Gli sconti sono veramente esagerati e, in alcuni casi, si tratta di offerte davvero irripetibili. Un esempio? Il Samsung Galaxy J3 (2016) 8GB Black a meno di 140 euro! Oppure il Huawei P8 Lite Smartphone, Android 5.0, Processore Octacore 64bit, 16 GB Memoria Interna, Fotocamera 13MP, Mono SIM, Nero [Italia] a meno di 150 Euro. E per gli appassionati di videogames, come non segnalare FIFA 17 - PlayStation 4? Ma basta dedicare qualche minuto a spulciare le moltissime categorie dei prodotti, per scoprire occasioni veramente uniche, con prezzi che durante l'anno sarebbe assolutamente impossibile trovare. Gli sconti, infatti, in alcuni casi arrivano anche al 90%.

Visita Amazon.it !

13/11/16

Classifica dei primi tempi: in testa c'è...

Sapete quale è la squadra italiana che si distingue per avere il migliore atteggiamento iniziale? Cioè la squadra che comincia meglio le partite. Nel campionato in corso è il Torino di Mihajlovic. Ad oggi è in testa nella particolare classifica dei primi tempi. Meglio perfino della Juventus, che in questa graduatoria è terza, e meglio anche della Roma, che è seconda. Evidentemente Sinisa Mihajlovic è particolarmente bravo nel far capire ai suoi giocatori quanto sia importante cominciare la gara con la giusta mentalità. Del resto chi ben comincia... è a metà dell'opera.

Ecco la classifica completa Primi tempi

23/09/16

I migliori 4 bomber d'Europa? Messi è fuori dal podio

Chi sono gli attaccanti più forti d'Europa? A parole sono tanti, ed alcuni sono anche capaci di autoproclamarsi tali, ma lasciamo che siano esclusivamente i numeri a parlare e vediamo allora chi sono stati gli attaccanti in grado di segnare nel 2016, in media più di un gol a partita. Il migliore è Zlatan Ibrahimović (27 gol in 22 partite tra PSG e Manchester United, una media di 1.227 gol a partita), seguono Luis Suárez (29 gol in 25 incontri con il Barcellona) e Cristiano Ronaldo (22 in 21 con il Real). Ai piedi del podio troviamo Gonzalo Higuaín con 24 gol in 23 partite. Vi aspettavate di trovare anche Messi vero? E invece no: il campione argentino deve ''accontentarsi'' di 24 reti in 27 partite, mentre un altro mostro sacro degli attaccanti europei, Robert Lewandowski, viaggia con una media di 1 gol a partita (20 segnature in altrettanti match).

30/05/16

La nuova maglia del Barcellona

Presentata ufficialmente la nueva camiseta che il Barcellona indosserà nella stagione 2016/2017. Si tratta di un ritorno al passato, perchè si rivedranno le vecchie strisce verticali larghe (ovviamente rosse e blu), di una tonalità leggermente più chiara. Le maniche di un blu più scuro completano la nuova uniforme, che farà felici, ne siamo certi, molti tifosi blaugrana. Contento sarà anche il mercato del merchandising del Barcellona, che a livello di club è già il più redditizio del mondo.

05/05/16

Si chiama Champions League ma è un torneo cittadino

Per la seconda volta in pochi anni, la finale della massima competizione europea vedrà di fronte due squadre di Madrid, esattamente le stesse che si sono contese l'edizione di due anni fa (quando il derby fu vinto dai Blancos di Carlo Ancelotti).

Sfuggono a noi italiani le ragioni di questo dominio, di questa opulenza calcistica. Delle nostre, solo la Juventus sarebbe potuta arrivare così in alto, ma sappiamo bene come è andata poi a finire.

Così, mentre le milanesi continuano a rimanere nel Medio Evo della Champions League, a noi non resta che attendere la finale che, ironia del destino, si giocherà in Italia. Sceglieremo di tifare per chi ci starà più simpatico. Cristiano Ronaldo o Diego Simeone, Real o Atletico. Ci sono stati giorni migliori, vero?

14/03/16

Quarta per antonomasia... la Fiorentina

Da anni la squadra viola le tenta tutte per diventare una delle protagoniste assolute del campionato. Cambiano gli allenatori, cambiano gli interpreti in campo, ma a quanto sembra la squadra toscana deve sempre accontentarsi di guardare le altre piazzarsi sul podio. Vince ogni volta la cosidetta medaglia di legno, quella che non vale nulla, se non il rimpianto che forse si poteva fare di più per impensierire gli avversari al vertice. Lo dicono i numeri recenti: Nel corrente campionato la Fiorentina è quarta in classifica, ad inseguire la Roma rinvigorita dalla cura Spalletti. L'anno scorso, la Fiorentina ha concluso il torneo al quarto posto, preceduta dall'altra romana, la Lazio. Due anni fa? Sempre quarto posto, dietro il Napoli. Sembra proprio una maledizione, se pensiamo che anche nel torneo 2012-2013 la Viola ha terminato il campionato indovinate dove? Al quarto posto.